La Roma di Milton Gendel

Musja, il museo di arte privato fondato da Ovidio Jacorossi, ha ospitato Quattro sguardi su Roma. Fotografi a confronto, un ciclo di mostre fotografiche a cura di Barbara Drudi e Giulia Tulino, incentrato su quattro autori internazionali che hanno rappresentato i luoghi e i protagonisti del mondo artistico e culturale romano tra gli anni ‘40 e gli anni ‘80. Milton Gendel, fotografo, critico d’arte e scrittore statunitense, vissuto nella Capitale per quasi settant’anni, è stato il protagonista del secondo appuntamento del ciclo. La sua intensa frequentazione dell’ambiente artistico romano sin dagli anni ’50, e il suo sguardo curioso in occasione degli eventi culturali capitolini – come l’esposizione dei Bronzi di Riace al Quirinale nel 1981 o la ricollocazione degli Efebi restaurati sulla Fontana delle Tartarughe a piazza Mattei nel 1979 – sono emersi chiaramente dalle opere in mostra. L’inaugurazione ha visto la partecipazione di un pubblico numeroso e attento di addetti ai lavori, appassionati di fotografia, vecchie e nuove amicizie di Gendel, tra i quali Ovidio Jacorossi, Lucio Manisco e Massimo Piersanti. Quest’ultimo, Elisabetta Catalano e Pasquale de Antonis, sono gli altri tre autori del ciclo espositivo.